Garcia accetta le critiche: “Questa volta è anche colpa mia…”

La Roma cade a sorpresa in casa del BATE Borisov e compromette almeno in parte il suo cammino in Champions League. Pessimo l’approccio alla gara dei giallorossi a cui nella ripresa non riesce la clamorosa rimonta. Ovvio quindi che sul banco degli imputati finisca soprattutto Rudi Garcia capace di vincere solo 3 partite su venti in Champions League a fronte di sei pareggi e ben undici sconfitte, due delle quali proprio contro il BATE sua bestia nera già ai tempi del Lille.

Il tecnico, intervistato da ‘Mediaset’, si è lasciato andare ad una disamina del match: “Abbiamo sbagliato il primo tempo, forse mancava equilibrio e abbiamo preso i goal dalla stessa fascia. Torosidis ha riequilirato, poi abbiamo pagato mancanza di cinismo e fortuna loro. Poi la traversa di Florenzi ma abbiamo fatto più errori di loro stasera”.

Garcia sperava di raccogliere qualcosa in più sul campo del BATE: “Abbiamo fatto di tutto per prendere punti, meritavamo un punto ma non di vincere. Siamo a 2 punti dal secondo posto che è l’obiettivo principale. Potevamo raccogliere punti, nei primi 5 minuti abbiamo avuto palle goal e sul primo contropiede lo abbiamo preso”.

L’allenatore non cerca giustificazioni e si prende le sue responsabilità per la sconfitta maturata: “La squadra si è disunita e nel secondo tempo abbiamo messo un po’ le cose a posto. Alla fine abbiamo pagato caro sui 3 tiri del BATE, era possibile un pareggio ma la vittoria era difficile. La fortuna non ci aiuta ma è colpa nostra, anche mia, per 40 minuti abbiamo giocato male”.

Il tecnico, quindi, indica quelli che sono stati i punti deboli della squadra: “Stasera ci è mancata forza, eravamo corti sul piano della rosa. Ho pensato di schierare la migliore formazione e il migliore attacco, ma abbiamo mancato di equilibri. Ci serve continuità ma abbiamo fatto troppi errori, sia con la Samp che stasera nel primo tempo”.

Adesso è obbligatorio fare risultato in casa del Bayer: “La squadra ha reagito e mentalmente c’è, per fortuna rimangono 4 giornate ma servirà fare risultato con il Leverkusen. Nel primo tempo abbiamo perso tanti duelli e ne abbiamo vinti tanti nel secondo, è un aspetto importante ma tante occasioni non sono entrare, c’è stata sfortuna. Non siamo stati aggressivi, abbiamo sofferto le ripartenze. Avevamo anche avuto le occasioni per vincere benché sotto di 3 goal”.

Written by