Lo striscione di solidarietà a De Santis: ma la Curva Sud esiste ancora…?

Stavolta non mi siete piaciuti. Leggo sempre La Roma, ormai non so da quanti anni, e sono un fedelissimo del vostro sito. Mi è dispiaciuto non vedere pubblicato lo striscione della Curva Sud a favore di Daniele De Santis. Perché lo avete censurato?
Daniele Martinelli – Viale delle Medaglie d’Oro (Roma)
Caro Daniele,
se davvero sei un fedelissimo del nostro sito ti sarai reso conto come tendiamo sempre a scegliere le notizie da pubblicare, cerchiamo sempre un minimo di qualità. Lo striscione a cui fai riferimento francamente era quantomeno sgradevole e portava una firma (Curva Sud) che tutti sanno non corrispondere alla realtà. Diciamo che “qualche” ragazzotto ha voluto solidarizzare con De Santis che, non dimentichiamolo, è sotto processo per omicidio e che, al di là delle attenuanti proposte, è reo confesso.
Comunque, ti proponiamo il post pubblicato sul sito della Gazzetta dello Sport, magari ti renderai conto quanto sia poco veritiera quella firma (Curva Sud).
Due notti fa sono apparse per Roma alcuni striscioni che raccontano la vicinanza degli ultrà a Daniele De Santis, indagato per l’omicidio del tifoso napoletano Ciro Esposito. «I romanisti non ti abbandonano. Daniele non mollare!», si leggeva in quello esposto vicino al Colosseo e firmato «Curva Sud». In realtà, dicono dal Viminale, la polverizzazione della Curva è sempre forte e, da quello che si apprende, non tutti i gruppi erano d’accordo a una esplicita solidarietà con De Santis. (gasport)

P.S. pubblichiamo la foto, sperando tu possa inquadrare al meglio l’episodio…

Written by