Alisson o Szczesny? Come previsto la Roma sta preparando un pasticcio!

Da una parte c’è Alisson, il portiere della nazionale brasiliana su cui la Roma ha deciso di investire 7,5 milioni di euro qualche mese fa, dall’altra Szczesny, che nei quattro mesi di Spalletti si è guadagnato la stima e la fiducia del tecnico, che spinge per continuare ad averlo con lui.
La Roma sta cercando una soluzione e negli ultimi giorni è tornata d’attualità una pista: la possibilità di dare in prestito Alisson alla Fiorentina per una stagione, nel caso in cui si trovi l’accordo con l’Arsenal per Szczesny. In realtà la Fiorentina aveva già sondato il terreno con i giallorossi un paio di mesi fa, ricevendo in cambio un no. Negli ultimi giorni, invece, è stata la Roma a contattare la Fiorentina per capire se i viola fossero ancora interessati all’operazione, scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport“.
Quattro i problemi da risolvere: trovare una eventuale sistemazione a Tatarusanu; convincere l’Arsenal a lasciare ancora per un anno in prestito Szczesny a Roma; capire se la Roma vorrà impegnarsi a coprire un ingaggio pesante come quello di Szczesny (3 milioni di euro più bonus); e convincere nel caso Alisson, a cui la Roma ha promesso che sarebbe venuto per fare il titolare.
————-
L’avevamo scritto in tempi non sospetti, cioè ad inizio Aprile, che la vicenda del portiere avrebbe solo creato problemi. Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, la Roma vorrebbe vedere prolungato il prestito di Szczesny e dirottare Alisson a sua volta in prestito. Un pasticcio. Al di là della stima di Spalletti per il numero 1 polacco, ricordiamo che Alisson è il titolare della nazionale brasiliana e che non potrebbe vedere di buon grado un “dirottamento” in un altro club, sicuramente meno ambizioso della Roma. Meditate gente, meditate…

Written by