Il tunnel di De Rossi a Iniesta, simbolo di un ciclo del calcio mondiale che finisce…

Non soltanto un tocco di classe, perché De Rossi non è certamente l’ultimo arrivato, ma il simbolo di un’epoca che si chiude. Quella della Grande Spagna. Lo scrivono anche i giornali iberici: Fine di un ciclo. Iniesta è stato il cervello e Xavi era l’anima della Spagna che ha vinto tutto, anche contro l’Italia. Anzi, contro l’Italia era cominciato il ciclo che si è chiuso stasera, a Parigi.

Al 45′ del primo tempo, sul punteggio di 1-0 che agli azzurri stava anche strettissimo, per colpa di De Gea e dell’imprecisione dei nostri attaccanti, De Rossi che si era pure infortunato, ha preso palla sulla trequarti e, op, l’ha fatta passare tra le gambe a don Andrès.

Il tunnel un colpo di classe che è irridente e irrispettoso, quando è fine a sè stesso. Ma quello di De Rossi a Iniesta non è stato affatto questo. È stata una giocata di classe necessaria a far ripartire una delle tante azioni di un’Italia coraggiosa e propositiva, come non si era visto nemmeno con il Belgio.Come a dire: fatti da parte, ora tocca a noi. Nel calcio non c’è rispetto, non ci sono posizioni acquisite per sempre. Una dura legge che è toccata anche a Iniesta.

Poi, quasi come per una vendetta degli dei del pallone, De Rossi è dovuto uscire dal campo, nella ripresa. Le sue condizioni, ha detto Conte, sono da valutare. Ma, lui, nella prossima partita potrebbe esserci; per Iniesta e per la Spagna, no. (todaysport.it)

IL VIDEO
https://youtu.be/6o9pHNGRMHY

Written by