Mercato: la ‘squadra’ di Sabatini ha fatto peggio di quella di Spalletti…

E’ finita come col Porto o, se preferite, come a Cagliari. La ‘squadra’ di Walter Sabatini somiglia molto a quella recente di Luciano Spalletti: non riesce a centrare nessuno dei traguardi che si era fissato, sempre che siano esistiti davvero dei traguardi. Il mercato della Roma è stato a dir poco deludente; potremmo definirlo inutile o disastroso, inconcludente o incomprensibile. Comunque la giri, una cosa brutta, triste, più dannosa che inutile.

Non c’è stato il famoso botto (?) finale, ma non bisogna avere rimpianti. Del resto cosa sarebbe cambiato se a Trigoria fosse arrivato Wilshere o Grenier, Rincon o Objang, Belhanda o Mahrer, Tizio o Caio, Sempronio o Damiano? Nulla, assolutamente nulla. Si diceva che comunque un centrocampista sarebbe stato ingaggiato se si fosse riusciti a sistemare Vainqueur: il francese si è accasato al Marsiglia, Federico Ricci è poi finito al Sassuolo, ma a Trigoria non è arrivato a nessuno. Sarebbe interessante conoscere il parere del direttore generale Mauro Baldissoni che nelle sempre più frequenti apparizioni televisive non fa che confortare tifosi e collaboratori, assicurando fatti che puntualmente non avvengono. La bugia su Vainqueur (“Arriverà sicuramente qualcuno se dovesse partire”) non è che l’ultima di una serie infinita.

Spalletti ha dunque due uomini in meno nella rosa, ma potete stare certi che si dirà soddisfatto; dirà che ha un gruppo forte e coeso; dirà che bisogna cambiare rotta e ritrovare la retta via; dirà, dirà, dirà tante cose, in molte delle quali sarà difficile credergli. O magari sarà lui il primo a non crederci. A voler essere cinici diciamo che se l’è cercata, incapace di alzare la voce fuori dal campo nel tentativo di ottenere risultati dalla ‘squadra’ di Sabatini. Povero Luciano, sembra che nessuno gli dia più retta.

P.S.: aspettiamo con ansia i proclami di James Pallotta da Boston. Vedrete che non ci deluderà nemmeno stavolta.

Written by