Roma, tutto facile contro l’Astra. Totti illumina la serata: finisce 4-0

unnamedPrima vittoria stagionale per la Roma in Europa League. La squadra di Spalletti travolge 4-0 l’Astra Giurgiu e sale a quattro punti nel Gruppo E. Totti delizia l’Olimpico, inventa calcio e al 15′ regala l’assist per Strootman. Poi Fazio raddoppia al 45′ dopo un missile su punizione del capitano che si stampa sulla traversa. Nella ripresa il tris giallorosso arriva subito con un’autorete di Fabricio, poi Salah cala il poker servito ancora da Totti.
La novità più importante nella Roma è il ritorno da titolare di Francesco Totti in una gara europea dopo un anno e mezzo. Spalletti opta per il 4-2-3-1. Fra i pali gioca il brasiliano Alisson, davanti a lui una linea difensiva composta da Bruno Peres a destra, Juan Jesus a sinistra e la coppia Manolas-Fazio al centro.

In mediana giocano Paredes e Strootman, mentre davanti Iturbe, Totti e Perotti supportano il falso nueve Salah.

Sumudica manda in campo l’Astra Giurgiu con un 4-3-3 di base. In porta Lung, con Lazic e capitan Morais terzini, e la coppia Fabricio-G. Alves al centro. A centrocampo agiscono Mansaly, Seto e Sapunaru, mentre in attacco il centravanti Alibec e supportato dalle due ali Teixeira e Nicoara.

La Roma parte poco concentrata e rischia di andare sotto al 5′: Nicoara riceve palla in area e si presenta a tu per tu con Alisson, che però è bravo a chiudergli lo specchio e a portarlo sull’esterno, consentendo a Juan Jesus di spazzare.

Scongiurato il pericolo, i giallorossi iniziano a giocare con maggior convinzione e al primo affondo al 15′ si portano in vantaggio. Totti pennella su punizione dalla destra, in area Strootman legge bene la traiettoria del pallone e sotto misura anticipa i difensori avversari e mette la palla in fondo alla rete.

Con lo scorrere dei minuti Totti giganteggia sulla trequarti, dove i rumeni non riescono a prendergli le misure. E la squadra di Spalletti crea con facilità. Spettacolo al 34′: lancio di Strootman, delizioso colpo di tacco di Totti a smarcare Salah davanti al portiere ma Lung salva con i piedi nell’uno contro uno con l’egiziano.

Allo scadere della prima frazione arriva pure il raddoppio: il solito Totti calcia di potenza una punizione dal limite, con Lung che può solo respingere con l’aiuto della traversa. Sulla ribattuta del legno il più lesto di tutti è Fazio, che in modo rocambolesco riesce a mettere la palla in rete per il 2-0.

L’Astra Giurgiu non riesce a opporre alcuna resistenza e la Roma nella ripresa affonda i colpi e dilaga. Al 47′ Perotti penetra in area sulla sinistra e quasi dalla riga di fondo mette al centro per Salah: Fabricio anticipa l’egiziano ma goffamente spedisce il pallone alle spalle di Lung per il 3-0 della squadra capitolina.

Al 52′ sussulto di Iturbe, che da fuori area cerca il gran goal ma mette di poco a lato sulla destra. Poco male, perché al 55′ ci pensa Salah a firmare il poker. L’egiziano è imbeccato da Totti sul filo del fuorigioco e trova la gioia del goal personale.

Il finale di gara vede la Roma cercare con insistenza la quinta rete della serata. Al 74′ Totti calcia direttamente in porta di esterno destro una punizione da posizione defilata sulla destra, trovando una deviazione di un difensore avversario in corner.

Al 75′ ci prova anche Paredes: sventola dal limite dell’area e palla che esce di un soffio sulla sinistra. All’81’ risponde l’Astra Giurgiu con una palla in verticale per Alibec, che in contropiede calcia di potenza in porta: Alisson è attento e respinge con i pugni la conclusione centrale.

Written by