Allegri ‘stempera’ Juventus-Roma: “Non decide il campionato”

Massimiliano Allegri, nella conferenza della supersfida di sabato sera, ha dichiarato: “Dybala? Ho ancora degli allenamenti, possono giocare sia lui che Mandzukic, che Higuain. Ma solo 2 dei 3. Paulo sta bene, lui e Pjaca sono i migliori acquisti di gennaio. Barzagli sta meglio, sicuramente ci sarà col Milan. Domani può giocare Benatia. Pjanic? Gioca. Ovvio che per i 5 anni passati lì sarà un match particolare, sta crescendo molto. Sarà sereno, sapendo però che non è come le altre”.

“La Roma negli ultimi anni col Napoli è stata l’anti-Juve, ha qualità ed è ben organizzata. Sarà tosta, concede meno difensivamente – evidenzia il tecnico bianconero – E’ una partita che non decide il campionato, ma è importante per noi. Se vogliamo restare in resta a Natale bisogna far risultato, perchè poi noi non giocheremo in quanto a Doha”. Max’ lancia il monito: “Prima di Genova eravamo a +7, ora il campionato è riaperto. Serve un cammino regolare. Domani è uno scontro diretto, ad oggi la Roma è l’antagonista numero uno e gli scontri diretti vanno vinti. La Juve deve fare corsa a sè. E’ normale avere tanti ostacoli, in particolare da chi ci contende il titolo”.

Allegri tiene molto alla Supercoppa, che ‘Madama’ contenderà al Milan il 23 dicembre: “Sarà il primo trofeo stagionale, non ci sarà possibilità di rivincita”.

Tornando alla corsa tricolore, l’allenatore livornese manda una sorta di messaggio ai suoi: “La quota Scudetto dipende da quanti punti ha la capolista a fine del girone di andata…”. Per la Roma solo elogi: “Spalletti ha cambiato molto e la mentalità, soprattutto sul modo di difendere. Poi ha singoli molto bravi, Dzeko sta giocando su livelli ottimali. Dev’essere una gara bella ed equilibrata”.

“Luciano ha vinto tanto in Russia, è molto simpatico, sa fare anche l’attore… – scherza Allegri – Ho un buon rapporto con lui, la Toscana è una regione dove sono cresciuti tanti buoni allenatori: Fascetti, Agroppi, Lippi, Ulivieri… Sarà questione di DNA”.

Sturaro ha rinnovato: “Mi ha fatto molto piacere così come per Rugani, la società guarda anche al futuro. Sono italiani, stanno crescendo e devono diventare lo zoccolo duro dello spogliatoio della Juve. Stefano ha corsa, ci garantisce inserimento, dovrebbe stopparla meglio ma su quello miglioreremo…”.

Written by