Depay o El Ghazi? La Roma deve scegliere il sostituto di Salah

La Roma sceglie. Per l’attaccante è sprint tra El Ghazi e Depay. Possono arrivare entrambi in prestito, Massara ci sta lavorando da qualche settimana. Sono questi i due obiettivi più vicini per rinforzarsi sul mercato, considerato che restano più difficili le piste che portano a Defrel (la priorità per Spalletti) e Gomez, dichiarato incedibile a gennaio da Antonio Percassi, il presidente dell’Atalanta. L’attaccante argentino è in vacanza a Dubai con Pinilla e Nainggolan, al quale nei giorni scorsi ha confidato il suo debole per la Roma. La società giallorossa è intenzionata a rinforzare la rosa per accontentare Spalletti e per mantenere competitiva la squadra giallorossa.

DEPAY – Memphis Depay è uno dei profili giusti per sostituire Mohamed Salah, già a Dubai per la grande festa del calcio negli Emirati Arabi Uniti, dove salvo sorprese dovrebbe essere premiato quale migliore giocatore arabo. L’esterno olandese del Manchester United piace anche all’Everton, che nelle scorse settimane aveva fatto un sondaggio, ma gli agenti della Seg (Sport Entertainment Group, la società che cura gli interessi di Depay) hanno avviato da tempo contatti con la Roma. Nei Red Devils Depay non trova spazio, ma non c’è ancora l’accordo sulla formula del trasferimento, che la Roma vorrebbe in prestito gratuito con diritto di riscatto. L’ultima parola spetta a Mourinho, che preferirebbe per l’olandese un’esperienza lontano dalla Premier. Si sta lavorando anche per superare l’ostacolo dell’ingaggio troppo alto (sei milioni) di Depay.

EL GHAZI – Resta calda anche la pista per Anwar El Ghazi. L’amministratore delegato della Roma, Umberto Gandini, in questi giorni è a Dubai, dove avrà modo di parlare con Jorge Mendes, il procuratore del talento dell’Ajax che in estate era stato offerto anche al Milan. L’attaccante vorrebbe fare un’esperienza in Italia e per questo motivo avrebbe anche rifiutato un’offerta dal Lille. La richiesta iniziale dei lancieri si aggira intorno ai 12 milioni di euro. L’attaccante esterno di origini marocchine ha ventuno anni e nell’Ajax in 67 partite ha realizzato 20 gol e vanta anche qualche presenza nella Nazionale olandese.

ALTRE PISTE – Una vecchia conoscenza della Roma è Charly Musonda, che era stato trattato la scorsa estate con il Chelsea. L’esterno belga è al Siviglia, ma trova poco spazio, ecco perché è tornata d’attualità la società giallorossa, che ha continuato a seguirlo anche in questi mesi. Altri attaccanti accostati alla Roma a pochi giorni dall’apertura del mercato sono Malcom e Brahimi. Il talentuoso 19enne esterno brasiliano in forza al Bordeaux già nel 2015 era stato trattato da Sabatini quando era al Corinthians, ma il club paulista rifiutò l’offerta dell’allora ds giallorosso. Il Bordeaux valuta l’attaccante 15 milioni e il giocatore è stato seguito anche da Inter e Juventus. Ma il club francese non vorrebbe farlo partire prima di giugno. Sempre dalla Francia rimbalza un’altra voce che riguarda Yacine Brahimi, trequartista algerino del Porto. Sabatini lo aveva trattato quando era al Granada dei Pozzo. Piace anche alla Juventus e ha richieste da Russia e Turchia. Non sembra però il profilo migliore per la Roma. Brahimi sarà impegnato con la sua Nazionale in Coppa d’Africa come Salah e quindi non sarebbe disponibile per sostituire l’egiziano il mese prossimo.

Fonte: Corriere dello Sport (G.D’Ubaldo)

Grafico: quando Depay e El Ghazi erano rivali in Olanda

Written by