Mourinho, Guardiola, Luis Enrique, Zidane, Ancelotti ed Emery: le big d’Europa a caccia di Nainggolan

Le due squadre di Manchester (United e City), le due big spagnole (Barcellona e Real Madrid), le più blasonate di Germania e Francia (Bayern Monaco e Paris St Germain): hanno tutte lo stesso obiettivo, Radja Nainggolan. Come scriviamo nell’Editoriale, pubblicato qui accanto, temiamo fortemente che qualcuno arrivi a bussare alle porte di Trigoria e metta in crisi sia i nullapotenti di stanza al ‘Fulvio Bernardini’ che il megapresidente alloggiato oltre oceano.
Le ultime prodezze del tuttocampista belga, sia in campionato che in Coppa Italia, hanno nuovamente agitato le acque del mercato e per quanto sia estremamente difficile aprire e chiudere una trattativa nello spazio di dueci giorni, sono in molti i tifosi che temono l’apertura di una falla che sarebbe poi impossibile arginare. Mourinho, Guardiola, Luis Enrique, Zidane, Ancelotti ed Emery: tutti in fila a reclamare l’acquisto del Ninja giallorosso che pure ha sempre ribadito di non voler lasciare Roma e la Roma.
Ma, ahinoi, c’è un ma. Il contratto di Nainggolan ormai da mesi è stand by, in attesa di un’adeguata, importante, strategica rivalutazione alla luce di ciò che il giocatore ha dimostrato, sia in campo che fuori. Radja è unanimemente riconosciuto come un leader e alle sue specifiche qualità tecniche aggiunge personalità e carisma, doti indispensabili per far crescere la squadra. La Roma non ha nemmeno gli spiccioli in cassa e traballerebbe di fronte ad un’offerta d’altri tempi. Incrociamo le dita, non possiamo far altro…

Written by