Gazzetta dello Sport: i conti non tornano: Ljajic o Destro sul mercato

destroAdesso i conti non tornano. Perché il saldo acquisti-cessioni indica un meno 39 milioni. Dopo gli acquisti di Astori, Cole, Emanuelson ed Iturbe, la Roma è obbligata a vendere. E per fare cassa sarà necessario rinunciare ad uno dei suoi big, ecco perché diventa indispensabile procedere ad una cessione eccellente: sul mercato sono così finiti Destro e Ljajic. Senza dimenticare la posizione di Benatia, al momento blindato e convinto a restare. Il saldo acquisti-cessioni, dunque, racconta di un passivo di 39 milioni di euro, spicciolo in più spicciolo meno, considerato anche che oggi arriverà l’ufficialità della cessione di Josè Angel al Porto. Un po’ troppo, perché la borsa di James Pallotta non era così larga a inizio estate. Siamo oltre il budget fissato, anche in considerazione di un monte ingaggi fatalmente lievitato: basti pensare che il lusso Astori, a oggi tecnicamente un’alternativa ai titolari, ha firmato un contratto da un milione e 650 mila euro netti. E allora serve in qualche modo rientrare. Con una cessione, ovvio. Per cui, di fronte a un Ferreira Carrasco in arrivo, è giusto ragionare su un addio. Il fronte Benatia è ora meno caldo: il treno del marocchino pare passato, la conferma è oggi lo scenario più plausibile. Non si sente il rumore di nuove offerte, per quanto dagli Usa filtrino sensazioni di un giocatore sì più sereno, ma non proprio nel vivo del gruppo come un anno fa. E allora detto che Gervinho e Strootman sono blindati, l’indiziato a partire è uno tra Ljajic e Destro. Lo scenario è chiaro, solo Pallotta potrebbe modificarlo con un intervento diretto. (da gazzetta.it)

Written by