Malagò sta con Pallotta “Lo stadio? E’ il futuro. Il Coni è con la Roma”

AS Roma v SSC Napoli - Serie AStadio nuovo? Lo vuole il presidente Pallotta, lo sognano i tifosi della Roma, lo benedice il presidente del Coni Malagò: “Sono schierato al fianco di questo progetto, magari con il rischio di perdere un cliente importante allo stadio Olimpico. Se questo è il futuro, come del resto si vede anche all’estero, mi sembra giusto andare incontro al futuro”. Opinione chiara come quella su Vincenzo Nibali, trionfatore al Tour de France: “Persona sana e seria, espressione dello sport pulito”.

Intervistato da Sky, il presidente del Coni ripassa a memoria molti temi che hanno contraddistinto il 2014 dello sport azzurro. Partendo, ahimé, dalla pessima figura in Brasile ai Mondiali: “Devo dire quello che penso, la sconfitta contro l’Uruguay ai Mondiali brasiliani ci sta pure vista la grande tradizione e competitività dei sudamericani. Non mi sarei aspettato, invece, di perdere contro il Costarica”. Naufragio azzurro che ha portato alle dimissioni di Prandelli e Abete e all’elezione di un nuovo presidente della Figc con la conseguente nomina di un nuovo ct: “L’elezione di Tavecchio al timone dell Figc? La sorpresa non c’è stata, nei termini che mi aspettavo: il mondo del calcio ha trovato i propri equilibri, si è ricompattato, non so se abbia accettato di fare compromessi, e poi alla lunga non so se portano a dei risultati, che peraltro oggi sono secondo me indispensabili. Conte? Sapevo benissimo chi è, come ragiona, com’è fatto: è un maniaco del lavoro, è molto esigente. Leggo sui giornali voci che non so se corrispondono al vero (circa un suo possibile addio, ndr). Mi dispiacerebbe tantissimo Lui dà tutto e pretende tutto”.

Written by