La “lagna” di Garcia: ormai sembra diventato il gufo di se stesso…

unnamedRudi Garcia avrà sicuramente sentito pronunciare almeno una volta la parola “lagna” e probabilmente se ne sarà chiesto il significato. Vorremmo colmare questa eventuale lacuna riportando il significato che ne dà il dizionario; dunque, dicesi lagna “il lamento fastidioso e insistente, il piagnisteo”, ma soprattutto è sinonimo di “cosa prolissa e noiosa” ma anche di “persona che si lamenta continuamente”. Il Mister, è bene dirlo subito, non è affatto persona che si lamenta continuamente, tuttavia da mesi ci propone un piagnisteo di ottimismo basato sul nulla.
Chiariamo. Da quanto tempo sentiamo Garcia, alla vigilia di ogni impegno, parlarci di scudetto (lo ha fatto per tutta la scorsa stagione e in quest’ultima fino a febbraio inoltrato)? Quante volte lo abbiamo sentito dire che l’Europa League, una volta usciti dalla Champions, sarebbe stato un obiettivo da centrare? Quante volte ci ha raccontato che non si doveva temere la rimonta della Lazio e che il secondo posto era blindato? Di recente ha lanciato frasi del tipo: “Contro l’Atalanta conta solo vincere”, ovviamente non ci riuscimmo. “Contro l’Inter non abbiamo tempo da perdere,Il nostro amico in panchina si è reso conto che lo standard degli ultimi mesi fa somigliare la Roma alla più scadente delle provinciali, incapace di vincere in casa e di perdere fuori?
Walter Sabatini ha detto: “Senza un posto in Champions sarebbe un fallimento”. Verissimo. E si sa che se si fallisce bisogna farsi da parte, con dignità e tempismo. Maggio è dietro l’angolo…garcia

Written by