Maicon, stagione finita. Ma forse non è mai iniziata: addio vicinissimo…

Lunnameda partenza per Reggio Emilia, dove mercoledì la Roma affronterà il Sassuolo, è prevista per domani pomeriggio, ma Rudi Garcia è costretto a guardare più avanti. Soprattutto perché la possibilità che Maicon, che il tecnico sperava di riavere a disposizione per lo sprint finale, possa tornare a giocare prima della fine della stagione si va riducendo sempre di più. Il brasiliano si sta allenando, si divide tra campo, palestra e visite a Barcellona dal professor Cugat (l’ultima un paio di settimane fa), ma la cartilagine del ginocchio continua a dargli dolore e fastidio e rende impossibile fare qualsiasi previsione. A breve termine, cioè fino al termine del campionato, e a lungo termine: Maicon ha un contratto anche per la prossima stagione – rinnovato ad ottobre – ma le pochissime presenze stagionali (19 tra Serie A, Champions e Coppa Italia) lo allontanano da un futuro a Trigoria e lo avvicinano (con tanto di buonuscita) a un ritorno in Brasile già da quest’estate.

HOLEBAS E KEITA A RISCHIO — Un altro che non sa ancora cosa farà a fine stagione è Seydou Keita: la Roma vorrebbe rinnovare l’attuale accordo per un altro anno, il maliano si è preso del tempo per riflettere e con ogni probabilità peserà – e molto – nella sua scelta l’eventuale qualificazione alla Champions. Intanto, per la partita di mercoledì è a rischio per il solito fastidio al ginocchio che, da un mese e mezzo, lo tormenta: domattina proverà a lavorare coi compagni nella rifinitura e se starà bene verrà convocato. Stesso discorso per Holebas, che oggi non si è allenato per un affaticamento muscolare. Se non dovesse recuperare, Torosidis è in vantaggio su Cole, che ormai è un corpo sempre più estraneo alla squadra. (gazzetta.it)

Written by