Correva l’anno 1940: la Roma affronta il Livorno per dare l’addio al Campo Testaccio

Correva l’anno 1940 quando la Roma del presidente Betti e del tecnico Schaffer affrontava il Livorno, nell’amichevole che sanciva l’addio a Campo Testaccio, demolito in ottobre. Passati in svantaggio dopo dieci minuti, i Lupi replicarono nella ripresa alla rete di Viani II con i goal di Coscia e Timon. Grazie al 2-1 finale fu onorato per un’ultima volta lo stadio progettato dall’ingegner Silvio Sensi, inaugurato il 3 novembre 1929: ormai non più in grado di contenere la tifoseria romanista, aveva visto imbattuta la Roma in 184 delle 214 partite giocate dai giallorossi sul suo manto. (Diego Angelino)unnamed

Written by